L’ironia è una cosa seria, rubrica di Natalia Bondarenko: Francesco Di Lorenzo.

BENVENUTI! (Se vi va, naturalmente). Benvenuti nella rubrica che parla di cose serie: parla d’ironia. Perciò, benvenuti nell’ironia. Entrate dentro senza diffidenza e senza pregiudizi. Sorseggiate la leggerezza utile a nascondere (magari, per pudore) la profondità della vita, usate la vostra immaginazione e cercate di non prendervi troppo sul serio perché in questo spazio c’è posto per qualsiasi espressione ironica e anche quella, ancor più rara, autoironica: esagerata, colta, improvvisa, spumeggiante o docile e lirica. Niente satira però. Quest’ultima avrebbe bisogno di una rubrica a parte.Benvenuti nello spazio dove non troverete mai le poesie di Sanguineti, Szymborska o Bukowski. «Vabbè», direte voi, «non sarebbe mica male?» Ma di loro è già stato detto/scritto tutto e anche di più. Infatti, non c’è niente di nuovo, nessuna novità sconvolgente, nessun miracolo letterario, niente di codificato come 2.0, perché la poesia ironica esiste da sempre. Ma c’è una percentuale minima di poeti che la scrivono. Perciò, benvenuti nello spazio di pochi, scelti… e viventi!(Come vedete, la battuta vale non solo per i pittori…)
L’ospite di questo mese è Francesco Di Lorenzo.

per leggere tutto vai su:

http://www.versanteripido.it/lironia-e-una-cosa-seria-rubrica-di-n-bondarenko-3/

foto di Giacomo Vinci

Nessun commento:

Posta un commento